Il Benevento non esce dal tunnel: a Bergamo arriva il 14’ KO

0
420
views
L'attaccante giallorosso Armenteros

di Andrea Orlando
Nulla di nuovo all’orizzonte sul fronte giallorosso. Gli stregoni escono nuovamente sconfitti dallo stadio “Atleti azzurri d’Italia” dove un’Atalanta non brillantissima dopo le fatiche di coppa riesce comunque a fare sua l’intera posta in palio, battendo i sanniti con il minimo sforzo, per una rete a zero.
Per l’ennesima volta gli stregoni scendono in campo con una formazione rimaneggiata e con numerosi cambi nell’assetto tattico e nell’undici di base.
La prima frazione di gioco si conclude sullo 0-0, con un Benevento che si fa anche pericoloso in un paio di occasioni grazie ad Armenteros. L’attaccante svedese, tuttavia, rimane ai box nella ripresa, i giallorossi arretrano il baricentro e la formazione bergamasca punisce in una delle poche folate offensive degne di nota. La rete porta la firma di Cristante, uno dei gioiellini neroazzurri.
La testa dei giocatori guidati da mister De Zerbi resta bassa a fine partita, come sempre dall’inizio di questo campionato.


La fragilità psicologica dello spogliatoio si percepisce chiaramente e ciò di certo non aiuta né la squadra stessa né tutto l’ambiente, tifosi su tutti. A tal proposito, come non fare un plauso ai circa 400 sanniti che hanno seguito, nonostante tutto, la Strega sino in Lombardia, sostenendo per ulteriori 90 minuti la maglia con i colori del cuore. L’ennesima dimostrazione che,
purtroppo, il gap tra il valore della rosa giallorossa è quello dei suoi supporters si fa sempre più incolmabile.
(foto Arturo Russo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here