Festival Organistico Internazionale, arriva il Maestro Roman Perucki

0
17
views

Secondo appuntamento della terza edizione del Festival Organistico Internazionale “Le Grazie”, promosso dalla Provincia dei Frati Minori del Sannio e dell’Irpinia, con la direzione artistica del Maestro Antonio Caporaso. Il concerto, ad ingresso gratuito, si terrà alle ore 19 di domani, sabato 2 dicembre, presso la Basilica della Madonna delle Grazie di Benevento, al termine della S. Messa prefestiva delle ore 18.
L’ospite stavolta giunge dalla Polonia, e precisamente, da Danzica, dove ricopre il ruolo di organista titolare presso la locale cattedrale. Roman Perucki, nome assai noto nel panorama organistico internazionale con al suo attivo più di 2000 concerti, è direttore artistico di svariati festival organistici della Polonia e, spesso, membro di giuria in diversi concorsi d’organo internazionali.
Il concerto si aprirà con un brano festoso, il Preludio e Fuga in Mib Maggiore BWV552 di Johann Sebastian Bach, tratto dalla raccolta del 1739 denominata Clavierübung, un’opera a scopo didattico che consta di tre parti, la cui ultima è dedicata all’organo. Seguono le Variazioni sul tema del “Vieni, Dio creatore, Spirito santo” di Daniel Magnus Gronau, tuttora considerato tra i compositori più eminenti attivi a Danzica nella prima metà del XVIII secolo. In occasione della sua morte, avvenuta nel 1747, i suoi numerosi allievi lo definirono “l’anima musicale più raffinata che abbia mai nobilitato la città di Danzica”.
Segue la riflessione di preparazione al Natale a cura del rettore della basilica, Fr. Davide Panella che introduce alla seconda parte del concerto.
Di nuovo un capolavoro della letteratura organistica, la Sonata in re minore, op. 65 n. 6 di Felix Mendelssohn-Bartholdy, appartenente alla raccolta delle sei sonate per organo. Essendo Mendelssohn uno dei massimi esponenti del movimento di riscoperta e rivalutazione della musica bachiana, la Bach-Renaissance, è probabile che gli studi sull’opera di costui lo abbiano condotto a scrivere per organo, una produzione che rappresenta la sintesi tra la melodia romantica e la scrittura contrappuntistica del Kantor. Il Preludio e Fuga in stile bachiano del compositore contemporaneo Zbigniew Kruczek, è solo uno dei 24 preludi e fuga composti dall’autore di Danzica con i quali egli ha voluto omaggiare J.S. Bach. Il concerto si chiuderà con Hevelius, del compositore contemporaneo Julien Bret, anche lui attivo a Danzica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here