‘Botto di fine anno’ per il Benevento. Contro il Chievo la prima vittoria

0
245
views
Massimo Coda, autore del gol contro il Chievo


di Andrea Orlando
Grazie ad una zampata di Massimo Coda alla metà della ripresa, il Benevento ottiene il primo successo in campionato per 1 gol a 0. A farne le spese è stato il Chievo, formazione tosta e quadrata, ma scesa nel Sannio in stato di crisi dopo due sconfitte consecutive. Nella prima parte del match il pallino del gioco è stato totalmente in mano alla formazione sannita che, grazie ad un ispirato Viola, tornato titolare in cabina di regia, ha saputo dettare i tempi e tamponare egregiamente le folate offensive della compagine veronese.
Nella ripresa, invece, la Strega ha arretrato, rischiando anche qualcosina di troppo, il suo baricentro. Tuttavia, grazie ad uno splendido spunto di D’Alessandro dalla destra, è riuscita a trovare la via del vantaggio grazie al primo gol in giallorosso di Massimo Coda.
L’attaccante ex Salernitana ha anticipato tutta la difesa clivense, sorprendendo un sempreverde Sorrentino, e facendo esplodere, finalmente, il “Vigorito” che attendeva questo storico successo da ben 18 turni.
Caso del giorno in casa giallorossa è stata l’esclusione a sorpresa di Ciciretti: il numero 10 romano, nonostante l’annuncio nell’undici titolare, non ha preso parte alla contesa (il fantasista avrebbe accusato un riacutizzarsi dell’affaticamento muscolare in fase di riscaldamento). Tuttavia, molto dure sono state le contestazioni da parte del pubblico nei suoi confronti viste le insistenti voci di mercato che lo riguardano. Nonostante ciò, la sua assenza non ha pesato nell’ottica del risultato finale, viste le prestazioni del giocatore negli ultimi incontri e considerando la superba prova del giovanissimo Brignola.
Dolcissima nota, infine, va doverosamente dedicata a Capitan Lucioni: un giocatore esemplare, un difensore di spessore che ha contribuito in maniera decisiva, grazie ad una prova maschia e di livello, a regalare i 3 punti agli Stregoni. Una vittoria troppo attesa tanto quanto il ritorno all’ex “Santa Colomba” del capitano… e forse, non poteva andare altrimenti.
Allo “Zio” rivolgiamo i nostri più cari auguri, infine, per il dolce momento che lo riguarderà domani, quando convolerà a nozze e battezzerà il figlioletto Gabriele.
Speriamo che queste siano le prime gioie di una fase della sua vita in discesa, dopo i lunghi mesi di sofferenze fuori dal campo.
(fotoservizio Arturo Russo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here